Libri Fede & Cultura scontati del 40%

lunedì 19 dicembre 2011

Preghiamo per l'Italia!

Clicca sulla copertina per info
Dagli ultimi avvenimenti politici a livello mondiale si sta profilando con sempre maggior chiarezza l’avanzare di un periodo storico contrassegnato da grosse difficoltà per l’Europa e per il mondo intero. Infatti, assieme ai crolli delle forze economico-finanziarie, in buona parte pilotati da lobby occulte, si intravedono anche manovre di destabilizzazione di tutte quelle Istituzioni, sociali, politiche, religiose, legislative ecc. fondate per lo più sulla bimillenaria cultura cristiana, quella cultura che lungo i secoli è stata fonte di progresso, giustizia e prosperità nel mondo intero.
In particolare sembra che tutte le forze del maligno si stiano scatenando contro la nostra Patria, l’Italia, in quanto Sede del Papato e ultimo, vero baluardo della Civiltà Cristiana contro l’avanzare dei cosiddetti “poteri forti”, che mirano all’instaurazione di una “Repubblica universale” di stampo “massonico-ateo-agnostico”. (vedasi il libro di Robert Hugh Benson “Il padrone del mondo” ed. Fede & Cultura, 2011, con prefazione di Mons. Luigi Negri).
Umanamente parlando siamo impotenti di fronte a tanto male. L’unica, vera “arma” di cui possiamo disporre che si è dimostrata vincente lungo i secoli è la nostra fede in Gesù Cristo, e nei nostri Santi protettori.
Pertanto è con questa convinzione che ci rivolgiamo a Gesù Cristo attraverso i

lunedì 5 dicembre 2011

L'ancora di salvezza

Mai come in questo periodo storico le notizie di ogni genere e tipo “navigano” per il mondo con la velocità della luce, grazie a Internet e ai satelliti più sofisticati, notizie che non lasciano certo spazio a ottimismo: agitazione di popoli, esodo di intere popolazioni verso un illusorio “Eldorado”, guerre fratricide, morti, crollo economico, insicurezza generale sul futuro, insomma si ha l’impressione di navigare su una zattera in pieno oceano senza intravedere all’orizzonte alcun approdo sicuro. E mentre il nuovo governo italiano impone le sue misure restrittive che non si sa dove vadano a parare, il Presidente della Repubblica nelle sue pluri-apparizioni quotidiane sui telegiornali propone nientemeno che la cittadinanza facile agli immigrati, con tutte le conseguenze che ne possono derivare per il nostro paese.
E così, tra le vane parole di politici, presidenti ed economisti, a mala pena ci si accorge che una potentissima e terribile mina sta scoppiando da uno dei luoghi più caldi della terra, con gravissime conseguenze per tutta l’umanità: il Medio Oriente. Quel Medio Oriente che è in balia delle due più grandi forze