Libri Fede & Cultura scontati del 40%

domenica 21 settembre 2014

Veggenti, apparizioni e marziani

Conchiglia della Santissima Trinità

In questi tempi di grandi insicurezze sul nostro futuro, recessioni, guerre in vista, disonestà, ateismo, ecc. sta proliferando il fenomeno dei “veggenti” o sedicenti tali, che affermano di ricevere dei messaggi direttamente da Gesù o dalla Madonna in merito alla situazione presente e futura dell’umanità, messaggi che molti accolgono come verità di fede indiscutibile! Non si può fare di ogni erba un fascio, ovviamente di questo intricato e difficile argomento, però ormai nel mondo cattolico è lecito dubitare di tutte le verità di fede: Risurrezione, peccato originale, Immacolata, Sacramenti ecc. tranne che nutrire dei dubbi sulle numerose apparizioni che
proliferano un po’ ovunque. Tanto che troviamo grandi folle attorno a veggenti anche sconosciuti, mentre le nostre Messe e i nostri Tabernacoli con la presenza di nostro Signore, vivo e vero, sono per lo più disertati.

La Chiesa comunque, pur nella sua consueta prudenza, non ha mai rifiutato le apparizioni, anzi ne ha riconosciuto come vere un buon numero lungo i secoli, alcune minori, private, altre invece di carattere pubblico, come avvertimenti ben precisi dati all’umanità, di cui ricordiamo le più importanti:
  • L’apparizione di Gesù in Francia a Santa Margherita Maria Alacoque nel 1688 promettendo grazie e salvezza eterna a chi onorerà il suo Sacro Cuore, fonte di Amore per l’umanità.
  • Rue Du Bac a Parigi nel 1830 dove la Madonna apparve a Santa Caterina Labouré, consegnandole la medaglia miracolosa da diffondere nel mondo come segno di protezione e di guarigione della Vergine Maria verso i suoi figli che la portano con fede;
  • La Salette, ancora in Francia nel 1846 dove la Madonna apparve piangente a due pastorelli, Melania e Massimino, per la profanazione della Domenica, Giorno del Signore, e per le gravi infedeltà  e apostasie che sarebbero avvenute dentro la Chiesa, proprio sul trono di Pietro;
  • Lourdes nel 1858, la famosa apparizione a Santa Bernardette dove la Madonna stessa ha confermato il dogma sulla Sua Immacolata Concezione promettendo aiuto soprattutto ai malati gravi, assicurando guarigioni miracolose o comunque aiuti speciali.
  • Fatima, dove la Madonna apparve a tre pastorelli nel 1917, subito dopo la terribile prima guerra mondiale, pronosticando la seconda se l’umanità non si fosse convertita, come infatti avvenne, chiedendo con insistenza la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria, e le cui profezie che prevedono avvenimenti sconvolgenti per tutta l’umanità ormai corrotta e miscredente, non sono state ancora del tutto realizzate, dicono gli esperti.
  • Più recentemente, nel 1931, ancora Gesù apparve a una suora polacca, suor Faustina Kowalska, affidandole il messaggio della devozione alla “Divina misericordia” alla quale ogni creatura può appellarsi chiedendo salvezza per la propria anima e per quella dei moribondi che sarebbero stati salvati anche se grandi peccatori.

Impossibile non accennare almeno al fenomeno “Medjugorie” che, proprio per la sua grande risonanza mediatica, per i frutti di conversione e anche per la durata ultratrentennale dell’evento, era stato affidato da Papa Benedetto a una Commissione di esperti che ne dovranno valutare la fondatezza. In tutti i casi, quando le apparizioni vanno un po’ troppo per le lunghe, con veggenti che sono come dei “vip” al centro di tutte le attenzioni e riverenze, come se fossero creature angeliche infallibili, non è escluso che si possa infilare anche il demonio a confondere le cose, e per questo la prudenza non è mai troppa. Regola fondamentale per tutte le apparizioni è quella di non essere mai fanatici per nessuna, ma semmai solo per nostro Signore Gesù Cristo nel Tabernacolo e per la Vergine Maria che sono sempre accanto a noi in qualunque parte del mondo ci troviamo.

*************************************

Come per altre veggenti di questi tempi, più donne che uomini, per la verità, da qualche anno è emerso il nome di una certa “Conchiglia della Santissima Trinità”, la cui missione, lei sostiene, direttamente collegata all’evento storico della Madonna di Guadalupe in Messico dalla quale ha preso l’ispirazione anche per il suo nome, è stata voluta direttamente da Gesù e da Maria. Ha iniziato a parlare di peccato, di conversione, di apostasia nella Chiesa, ecc. creando attorno a sé uno stuolo di ammiratori-discepoli da tutto il mondo tanto che i suoi numerosi scritti stanno formando interi volumi, opere che lei sostiene essere dettate direttamente da Gesù. Una novella Valtorta? Ci si chiede! Ma leggendo qua è la, si nota l’emergere di errori dottrinali, anche gravi, di previsioni mai avvenute, ecc. che fanno rimanere molto perplessi finchè abbiamo saputo da Mons. Gerardo Rocconi, Vescovo di Jesi, che il suo vero nome è: Franca Miscio di Chiaravalle e che infondata e arbitraria è questa sua “missione apostolica” per averla egli stesso seguita personalmente ancora all'inizio di questa sua vicenda cercando inutilmente di dissuaderla, tanto che si pensa che, alle sue spalle, ci possa essere qualche sostenitore come anonimo “direttore d’orchestra”.

Ad esempio, fra le varie storture già citate da Mons. Rocconi, lei sostiene che Maria, la Madre di Dio, sia DIVINA, tanto che l’ha inserita dentro la Santissima Trinità, coniando il nuovo Segno della Croce così: Nel nome del Padre, della Madre, del Figlio e dello Spirito Santo! Questa è una grave eresia! Ma la sa forse più lunga dello stesso Gesù e della Chiesa che ci hanno insegnato come pregare da ben duemila anni? Con un chiaro "distinguo" tra le Tre Persone Divine, "Padre, Figlio e Spirito Santo" e Maria Santissima, creatura umana, anche se speciale, perchè preservata dal peccato originale in vista di diventare la Madre del Salvatore, cioè di Gesù Cristo, la seconda Persona della Santissima Trinità.! Ma non certamente Persona Divina!

Ma il suo caval di battaglia è la sua fede certa e incrollabile circa l'esistenza dei marziani, usando a tale scopo argomentazioni allucinanti dove la fantasia galoppa a briglia sciolta. In questo pare che trovi dei validi alleati in alcuni studiosi del Vaticano, purtroppo, che hanno installato in Arizona la cosiddetta "Specula vaticana" cioè un Osservatorio astronomico di ricerca scientifica con lo scopo principale, a detta del direttore della Specola, padre Josè Gabriel Funes, di "captare" quei marziani che, secondo loro, vagano per le Galassie apparendo e poi scomparendo nell'etere dietro strane scie di luce, e facendo "Cù-Cù" a noi, poveri e ingenui terrestri che da decenni stiamo lì col naso in su ad aspettare che si facciano vivi “in carne e ossa” o “in fili e ferro”!. Come se gli scienziati non sapessero che vengono lanciati in continuazione nell’orbita terrestre infinite quantità di satelliti, sonde, missili per i vari esperimenti, che spesso si disintegrano lanciando fuoco e radiazioni luminose!  Ebbene, sapete come lo hanno chiamato questo osservatorio? "LUCIFER1".

Che bel programma! Dedicare un simile strumento proprio a Lucifero, il re delle tenebre, perché faccia “luce” sulla presenza dei marziani, è assurdo e inquietante! E se fosse proprio Lucifero a ingannare i sapientoni della Specula mandando dei segnali luminosi per trarre in inganno chi lo tiene in tanta considerazione? Il diavolo sa fare questo e altro. Ma padre Funes sostiene che i Marziani, da lui definiti nostri fratelli, ci devono pur essere in qualche parte delle numerose Galassie perché l’universo è troppo grande perché la vita esista solo sul nostro pianeta. Inoltre, sempre secondo padre Funes, la presenza di marziani non pregiudicherebbe affatto la figura e la missione di Gesù Cristo come Redentore perchè anch’essi sarebbero in tal mondo stati redenti da Gesù Cristo, dando per scontato che si tratti di una sorta di “esseri intelligenti” simili all’uomo, (peccato originale compreso?). In realtà queste sue affermazioni gratuite rischiano di provocare nel popolo di Dio molta confusione e conseguenze assai pericolose per i motivi che vado sintetizzando:
  1. aprono le porte a tutte le fantasticherie, magie e idiozie più inverosimili come fossero verità di fede, dal momento che la gente, a forza di sentir parlare dalle stesse autorità della Chiesa, di luci nel cielo, di marziani, di Ufo, o comunque di personaggi della fantascienza come se fossero già qui con noi, finisce poi col credere a tutto: agli Angeli come ai maghi, all’Incarnazione di Gesù come alla reincarnazione delle anime, alla Vergine Maria come alla dea Calì… ecc. perdendo la fede nell’Unico vero Dio e imbrigliandosi un po’ alla volta in brutte situazioni di esoterismo o di occultismo dove si infila facilmente il demonio, con gravissimi danni per corpo e anima. Sull’argomento, vale la pena leggere libri di esperti esorcisti, in particolare di Padre Amorth.
  2. mettono in dubbio la missione di Gesù Cristo come Salvatore del mondo, la sua Incarnazione in un luogo concreto dell'universo, IL PIANETA TERRA; in una città ben precisa, BETLEMME; in una donna concreta, MARIA SANTISSIMA, il tutto per la salvezza dell'uomo, unica creatura vivente e intelligente creata a immagine e somiglianza di Dio, e destinato alla Vita Eterna.

La Sacra Scrittura afferma con molta chiarezza che SOLAMENTE DUE SONO GLI ESSERI INTELLIGENTI CREATI DA DIO NELL’UNIVERSO: GLI ANGELI E L’UOMO  e mai in nessun’altra parte essa parla di abitanti dell’universo dotati di intelligenza e libertà, ancor meno di marziani. (Gli animali hanno una sorta di intelligenza legata all’istinto, limitata e priva di libertà perché non hanno la coscienza di sé e del mondo che li circonda). Questo dovrebbe bastare per metterci il cuore in pace e invece si insiste nel voler credere al surreale, al fantascientifico, a un mondo virtuale che scaturisce non dalla Rivelazione, né dalla realtà concreta, ma solo dalla nostra fantasia bacata.

        A tale proposito, inserisco il link che riporta la biografia e il pensiero di un grande scienziato, archeologo, storico ecc. Fernand Crombette, http://crombette.altervista.org/ il quale ha dimostrato che l’enorme estensione dell’universo risulta essere indispensabile, secondo il “principio Antropico” sostenuto anche da molti studiosi, al fine di permettere la Vita nelle sue varie forme sul nostro piccolo Pianeta Terra, e in particolare per accogliere la “Vita intelligente” per eccellenza che è quella dell’uomo, l’unica creatura fatta a immagine e somiglianza di Dio. E siccome la Terra è stata destinata ad accogliere anche l’autore della Vita e il Creatore dell’universo, Dio fatto uomo, Gesù, incarnatosi nel seno della Vergine Maria in una piccola città della Palestina, Crombette ha definito la Terra “Cristocentrica”, perché, dai suoi studi, risulta trovarsi effettivamente al centro dell’universo, e Gerusalemme al centro del mondo. Figuriamoci come è stato boicottato da quel mondo di miscredenti, atei e massoni che non vogliono saperne di Gesù Cristo. Crombette è morto ma ha dato vita a un importante circolo scientifico e storico il “Ceshe” diffuso in tutto il mondo!
            Questo secondo la scienza, ma anche la fede ci conferma che l’immensità dell’universo ha una sua chiara giustificazione. Infatti, come Gesù è risorto, anche gli uomini risorgeranno, tutti, dall’inizio della creazione alla fine del mondo, chi per la rovina, chi per la salvezza eterna, dice il Vangelo, e dove andranno ad abitare i corpi gloriosi risuscitati, miliardi, triliardi di uomini se non nell’immensità dell’universo, rinnovato e trasformato anch’esso, come l’uomo, in “cieli nuovi e terra nuova”? Come dice il Prefazio pasquale “In Lui, vincitore del peccato e della morte, l’universo risorge e si rinnova, e l’uomo ritorna alle sorgenti della vita”. Anche San Paolo ribadisce che: “La nostra patria è nei cieli, e di là aspettiamo come Salvatore il Signore nostro Gesù Cristo, il quale trasfigurerà il nostro misero corpo per conformarlo al suo corpo glorioso, in virtù del potere che ha di sottomettere a sé tutte le cose” (Fil. 3,20)
Davanti a queste considerazioni che ci vengono offerte dalla Scienza e dalla Fede, dovremmo inginocchiarci e ringraziare e adorare questo nostro meraviglioso Dio che ha amato l’uomo fino al punto da affidargli questa meravigliosa Terra, proprio a quell'uomo, "fatto poco meno degli Angeli, di gloria e di onore coronato", dice il Salmo n. 8, ma così presuntuoso e superbo da voler sfidare il suo Creatore e Signore per affidarsi a fantasmi e diavoli.

                                         **************************************************************************************************

Per quanto riguarda poi la sicurezza con cui Conchiglia parla di questo Papa come “L’uomo iniquo che siede sul soglio di Pietro” mentre il vero Papa sarebbe sempre Benedetto XVI, essa si riferisce probabilmente a quella frase di S. Paolo che afferma così: “Nessuno vi inganni in alcun modo! Prima infatti dovrà venire l’apostasia, e dovrà essere rivelato l’uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e si innalza sopra ogni essere che viene detto Dio o è oggetto di culto fino a sedere nel Tempio di Dio, additando sé stesso come Dio”. (2 Tess. 2,3).
Sono affermazioni “no comment” che possono anche scandalizzare, tuttavia ormai molti le condividono, e non certo a motivo di Conchiglia che neppure conoscono, ma perché è evidente che siamo in un tempo di gravissima apostasia dentro la Chiesa, dal momento che è risaputo che il Papa non è colui che “suscita novità o che rivoluziona la Chiesa”, come ha affermato su Repubblica sabato 20 settembre lo stesso Scalfari che si vanta di essere il confidente intimo di Papa Francesco e dei suoi progetti di riforma, bensì il “custode della fede” come da mandato di Gesù stesso a Pietro. E mentre anche Socci parla con coraggio di “scisma all’interno della Chiesa” voluto dallo stesso Bergoglio, alcuni Cardinali si oppongono a questa situazione e cercano di correre ai ripari scrivendo un libro che suona come un “NON POSSUMUS” davanti a certe aperture arbitrarie e gravemente contrarie alla dottrina perenne della Chiesa.  Ma qui non siamo davanti alla riforma di Renzi!  Qui ci si gioca l’anima per tutta l’eternità se non rimaniamo fedeli a Gesù Cristo e a ciò che Lui stesso ha istituito con modalità e mandati ben precisi e intoccabili!!!
Anzi la situazione è così grave che molti studiosi cattolici stanno valutando l’ipotesi che Papa Benedetto si sia dimesso solo dal ruolo di Vescovo di Roma, avocando però a sé il ruolo di “Sommo Pontefice” come risulta dagli atti ufficiali da lui pronunciati in quel famoso 11 febbraio 2013, lasciando comunque libera la sede di Pietro che sarebbe stata occupata dal suo successore, però solo in qualità di Vescovo di Roma, come Bergoglio in effetti ha sempre dichiarato di sè, e non come Papa, tant’è vero che ha rinunciato alle insegne papali ufficiali, alle stanze papali e mai si è firmato con la sigla p.p. (Pastor Pastorum) caratteristica di tutti i Papi.

Che la Vergine Maria, “Regina che sciaccia la testa al diavolo” ci protegga e faccia luce. 

13 commenti:

  1. Riguardo alle apparizioni di Medjugorie: non si può affermare che non siano vere.Però facendo un paragone con i veggenti del passato, (ad esempio: Bernadette a Lourdes. Lucia,Francesco e Giacinta a Fatima), riscontro, che questi dopo le apparizioni, abbiano avuto una vita nascosta,sofferta ( morti in giovane età o entrati in convento), evitando, per quanto era loro possibile, di mettersi in mostra per il dono ricevuto. Questo è il fatto che mi lascia un po perplesso. Però la cosa importante, credo debba essere, lo spirito e l'intenzione con cui una persona si reca in questi posti a pregare la Madonna. Per il resto, sia fatta la volontà di Dio.

    RispondiElimina
  2. Un pò di confusione, o fumo di satana, probabilmente è sempre esistita attorno alle cose di Chiesa.
    Però alla fine il bene ha sempre prevalso a dimostrazione che il male può solo vincere battaglie e non la guerra.
    Certo, i luoghi delle apparizioni o di grandi Santi sono inondati da folle mentre le Chiese sono vuote.
    Proprio ieri il nostro Parroco faceva sconsolato tale constatazione.
    Se è pur vero che l'uomo è a immagine e somiglianza, d'altro canto sembra non riuscire a gestire tale immensità e si perde.
    Addirittura come insegna il Vangelo di oggi saranno proprio i peccatori, gli ultimi, ad avere una corsia preferenziale per il Regno dei Cieli.
    E allora?
    Essere onesti con sé stessi, pregare semplicemente come la tradizione insegna, piedi saldamente in terra.
    Ben vengano le apparizioni ma avendo chiaro che tutto quanto doveva essere detto è già stato detto.
    Un pò di sano ascetismo, ecco, questo nell'era del grande chiacchiericcio potrebbe essere un buon viatico.

    Eliseo Chiarucci
    Sent by android phone

    RispondiElimina
  3. Dott.ssa Patrizia Stella
    nella parte finale della Sua lettera
    lei ha anche scritto:

    Anzi la situazione è così grave che molti studiosi cattolici stanno valutando l’ipotesi che Papa Benedetto si sia dimesso solo dal ruolo di Vescovo di Roma, avocando però a sé il ruolo di “Sommo Pontefice” come risulta dagli atti ufficiali da lui pronunciati in quel famoso 11 febbraio 2013, lasciando comunque libera la sede di Pietro che sarebbe stata occupata dal suo successore, però solo in qualità di Vescovo di Roma, come Bergoglio in effetti ha sempre dichiarato di sè, e non come Papa, tant’è vero che ha rinunciato alle insegne papali ufficiali, alle stanze papali e mai si è firmato con la sigla p.p. (Pastor Pastorum) caratteristica di tutti i Papi.

    Non è come afferma lei:

    Quello che lei attribuisce a molti studiosi cattolici,
    parte invece da Gesù che ha rivelato a Conchiglia della Santissima Trinità come stanno le cose,
    e dopo, da una Riflessione Biblico filologica del Dott.Lorenzo Simonetti

    Per Sua informazione:

    31 luglio 2014 - Gesù a Conchiglia
    BENEDETTO XVI NON SI È DIMESSO DA SOMMO PONTEFICE
    ma si è dimesso da Vescovo di Roma, quindi rimane Pontefice.
    La sua intelligenza e la sua arguzia voi non la potete nemmeno misurare.
    Ha mantenuto tutto ciò che riguarda il suo Pontificato stretto a sé e su di sé
    esattamente come Gli è stato chiesto da Me attraverso di te Conchiglia.
    Vi ha messo così tutti alla prova… Consacrati e laici
    e nessuno si è accorto che invitava i Cardinali
    ad eleggere “chi” non poteva essere eletto.


    Lettera aperta di Conchiglia a Papa Emerito Benedetto - Città del Vaticano SCV
    e a Sua Eccellenza Rev.ma Vescovo Diocesi di Chiaravalle-Senigallia (AN)
    Mons. + Giuseppe Orlandoni

    http://www.conchiglia.us/AD2014__Y-1-33/VATICANO/14.278_PAPA_Em_BENEDETTO_XVI_NON_si_e'_dimesso_da_Sommo_Pontefice_ma_da_Vescovo_di_Roma_31.07.14.pdf

    -------------------------------------------------------------

    Riflessione Biblico Filologica del Dott. Lorenzo Simonetti:

    PAPA CELESTINO V E PAPA BENEDETTO XVI
    LA DIFFERENZA FONDAMENTALE :
    Papa Celestino V ha dichiarato di rinunciare al “Papatus”
    (ossia al potere di Papa, Pastore Universale della Chiesa,
    nonché alla relativa sede, dignità, ufficio e onore)
    Benedetto XVI ha dichiarato di rinunciare solo al “ministerium Episcopi Romae”
    (ministero di Vescovo di Roma).
    Lettera aperta di Conchiglia a Papa Emerito Benedetto - Città del Vaticano SCV
    e a Sua Eccellenza Rev.ma Vescovo Diocesi di Chiaravalle-Senigallia (AN)
    Mons. + Giuseppe Orlandoni

    http://www.conchiglia.us/AD2014__Y-1-33/VATICANO/14.281_PAPA_Em_BENEDETTO_XVI_E_PAPA_CELESTINO_V_FONDAMENTALI_DIFFERENZE_18.08.14.pdf

    -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    Inoltre:

    http://www.conchiglia.us/RIVELAZIONE_ITALIA/conchiglia/VATICANO.htm

    RispondiElimina
  4. La Rivelazione data a Conchiglia è autentica per tre motivi:
    Gesù è vivo, e io l'ho visto
    Gli alieni esistono e io l' ho visti
    In un messaggio che Gesù ha dato ha Conchiglia, Gesù si riferisce al sottoscritto, Conchiglia non mi conosce ne mai mi ha visto.
    Grazie per l'attenzione

    RispondiElimina
  5. canonista Violi citato da Socci in "non è Francesco": Stefano Violi "La rinuncia di Benedetto XVI. tra storia diritto e coscienza2 in Rivista teologica di Lugano (RTLu),XVIII (2/2013) p.205

    RispondiElimina
  6. Lo scisma dalla chiesa eretica e' gia' in atto cara Patrizia. Un saluto.

    RispondiElimina
  7. La Divinità di Maria non è una novità di Conchiglia. Già nell'apparizione delle Tre Fontane a Bruno Cornacchiola nel 1947 la Vergine dichiarò "sono Colei che sono nella Trinità Divina". Dato che nulla avviene in Dio se non dall'eternità, Maria è divina dall'eternità. Chi scrive come Anonimo è tra l'altro l'autore di un libro, dove si narra di un'esperienza reale della Divinità di Maria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il salmo di Davide dice: 1 Di Davide. Salmo.
      Del Signore è la terra e quanto contiene,
      l'universo e i suoi abitanti.
      Gentilissima Signora Patrizia, perchè il salmista scrive l'universo e i suoi abitanti? Il che dimostra che come ci sono gli abitanti del pianeta terra chiamati terrestre così ci sono abitanti in altri pianeti chiamati alieni
      Per favore risponda

      Elimina
  8. Signora Patrizia Stella ,ne sà più di S. Pio da Pietralcina? San Pio da Pietralcina ... a chi gli chiedeva se gli extraterestri esistessero veramente, ha risposto: "L'onnipotenza di Dio non si limita al solo pianeta Terra. In altri pianeti esistono delle creature e altri esseri che non hanno peccato come noi e che pregano Dio". Prima di scrivere rifletta e le conviene chiedere scusa a Conchiglia perchè il Signore si rivela agli umili.

    RispondiElimina
  9. Povera Patrizia! E' duro combattere con certe teste vuote, ma ancora di più con tanti in malafede. Poi c'è il morbo più grave: l'ignoranza unita alla stupidità. Coraggio, Maria ti sosterrà! Uniti nella preghiera
    Bruno - PD

    RispondiElimina
  10. Viviamo nell'incertezza e nell'ansia da poco più di duemila anni; pestilenze, epidemie che decimano la popolazione mondiale, guerre, rumore di guerre, barbarie, terremoti, eruzioni vulcaniche e... chi più ne ha più ne metta; adesso grazie ai nuovi strumenti tecnologici ecco che si sente la voce delle ranocchie tipo Conchiglia, che soffrono di crisi mistiche ed hanno le allucinazioni e sparano stronzate con il loro sguardo da ranocchie allucinate; bambine innocenti anche se decisamente imbecilli!!!! E c'è tanta gente che ascolta queste ranocchie cretine!!!! Intanto il successore di Pietro va in Africa a predicare il Vangelo, l'Amore cristiano, la pace, le Virtù...... E le ranocchie continuano a gracidare stupidaggini mentre purtroppo alcuni in Vaticano si lasciano sedurre dalla voce di Satana e si perdono dietro alle false lusinghe del potere temporale e della ricchezza; che tristezza però!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Chi afferma con tanta certezza che Maria non è divina domando : dove sono le prove che Maria non è divina? Cosa dice S. luigi Maria Grignion da Monfort? TRATTATO DELLA VERA DEVOZIONE A MARIA Introduzione:....Affermo con i santi che la divina Maria è il paradiso terrestre del nuovo Adamo,... ... OCCORRE CONOSCERE MAGGIORMENTE MARIA ... I cuore mi ha suggerito quanto ho scritto con particolare gioia, per mostrare la divina Maria è stata finora sconosciuta,... Segno della vera fede ... (30)Come nella generazione naturale e fisica c'è un padre e una madre , così nella generazione soprasoprannaturale e spirituale c'è un padre che è Dio e una madre che è Maria.Tutti i veri figli di Dio e predistinati hanno Dio padre e Maria per madre; e chi non ha Maria per madre non ha Dio per padre... Nella professione di fede (Credo) diciamo:...Dio da Dio luce da luce generato e non creato della stessa sostanza del Padre... Se approfondiamo notiamo che Dio Padre ha la sostanza che può creare e, allora prima creò la Madre della stessa sua sostanza divina e poi generò Gesù increato e quindi Maria è stata generata e creata. In venezuela è molto festeggiata la divina Pastora ma, non solo in Venezuela ma anche in Spagna ,Francia, forse anche in Italia. In molte apparizioni Maria dice colei, a Lurdis dice l'immacolata concezzioe ,a santa Caterina L. da la medaglia con la scritta .O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a te. Solo nella natura divina non c'è macchia.Vale la pena leggere IL TRATTATO DELLA VERA DEVOZIONE A MARIA E LA DIVINA PASTORA.

    RispondiElimina