martedì 19 marzo 2019

CONGRESSO MONDIALE DELLA FAMIGLIA A VERONA, FINE MARZO





Com’è noto, l'Italia e la nostra città di Verona in particolare ha l'onore di ospitare per il 2019 il congresso della famiglia a livello mondiale per i giorni di:

                      VENERDÌ 29 - SABATO 30 - 
                     E DOMENICA 31 MARZO 2019.

Come potete vedere dal link qui allegato https://www.wcfverona.org/it/relatori/ (se non lo potete aprire in loco, lo potete trasferire su google), si alternano relatori di alto livello culturale provenienti da ogni parte del mondo allo scopo di testimoniare e difendere l’importanza di quei valori primordiali, diciamo pure assoluti, non negoziabili, che sono: la vita dal concepimento alla morte naturale, e la famiglia costituita dall'impegno reciproco nel matrimonio tra un solo uomo e una sola donna aperti alla trasmissione della vita con il nobilissimo, esclusivo e imperituro titolo di MAMMA E PAPA'. Relazioni che verranno poi trasmesse e diffuse con varie dispense e con i nostri canali di informazione, visto che i posti di ingresso al convegno sono già tutti esauriti da tempo.

Questi valori primordiali assoluti, nati nientemeno che con la comparsa dell'uomo sulla terra che costituiscono un tutt’uno con la sua vita, sopravvivenza e anche felicità, sono duramente attaccati da chi vorrebbe estendere il concetto di famiglia a molte altre tipologie, diciamo pure ammucchiate sessuali varie, alcune addirittura abominevoli, e finora ne sono state conteggiate oltre una cinquantina dai cultori di quella parte di “mondo” che va ben oltre ai confini del solo arcobaleno, perché una volta sfondata questa breccia nella fortezza di difesa dei valori portanti imperituri, non c’è più limite al bombardamento travolgente di ogni tipologia di valanga distruttiva, anche perché “Dio ha tolto il senno a coloro che hanno voluto perderlo”, con la pretesa di sostituirsi a Dio Creatore.

Ma quel che è peggio, è il fatto che questi signori contestatori, alcuni addirittura parlamentari, si permettono di calunniare gratuitamente alcuni relatori con motivazioni inventate di sana pianta o strumentalizzate, e di boicottare l’evento con azioni e minacce e intimidazioni che dimostrano la bassezza, l’inciviltà, il fondamentalismo e, diciamo pure, la rabbia viscerale, che alberga nel loro cuore. Perché se ognuno ha la libertà di portare avanti le istanze in cui crede, belle o brutte che siano, purchè non offensive della dignità della persona, esiste anche il dovere di rispettare i programmi degli altri, che non sono frutto di recente “invenzione” studiata a tavolino dai potenti “manipolatori” dell’uomo considerato un burattino, MA FONDATI SU UNA REALTA’ OVVIA, NATURALE, EVIDENTE ED ESCLUSIVA CHE ESISTE DA QUANDO ESISTE L’UMANITÀ, CHE È IL CONCETTO DI MAMMA E PAPÀ, UNITI NEL MATRIMONIO A FONDARE UNA FAMIGLIA.

Tutto ciò premesso e appena abbozzato perché l’argomento è stato già molto dibattuto e sviscerato anche dalla sottoscritta, vengo a sollecitare caldamente tutti coloro che, cristiani o no, credono nel valore primordiale della famiglia naturale a partecipare:
alla marcia pro vita che si terrà a conclusione del congresso domenica 31 marzo, nella città di Verona e precisamente in piazza Brà, con partenza davanti alla sede del congresso della Gran Guardia alle ore 12.00 e con termine verso le ore 14.

                         ARRIVEDERCI A VERONA 
        DOMENICA 31 MARZO ORE 12 IN PIAZZA BRA’. 

PASSAPAROLA. GRAZIE

                                                                                                                                                       patrizia.patriziastella.com

venerdì 8 marzo 2019

UNICO VIDEO DI DON FERDINANDO RANCAN CON OMELIA CORPUS DOMINI





https://youtu.be/rbVBWKY2MnQ

Unico video di don Ferdinando Rancan  registrato a sei mesi dal suo passaggio al cielo, giugno 2016, nella cappella dell'Istituto San Giovanni Calabria di Verona, per festeggiare con amici ed ex parrocchiani il suo 90.mo e ultimo compleanno.  
Dal respiro affannoso dovuto a varie complicazioni a seguito di asportazione di mezzo polmone all'età di 52 anni,  traspare tutto il suo desiderio di parlare di Dio ai presenti, come è sempre stato per tutta la sua vita.
È davvero commovente vedere questo sacerdote anziano e provato che sembra parlare direttamente con Dio come se fosse al suo cospetto. 
L'improvviso suono delle campane di sottofondo, più che disturbare sembra un richiamo alla gioia dell'eternità..
Se questa omelia non ci tocca il cuore e non ci fa innamorare di Gesù, chiediamo a Dio che ci faccia diventare piccoli e umili per poter capire quanto è grande il suo Amore per noi e quanti sacerdoti buoni e fedeli e umili esistono ancora che non suonano la grancassa mediatica degli scandali ma che offrono la loro vita a Dio nel silenzio della loro sofferenza interiore per la salvezza delle anime. 
Perchè alla fine di tutta la nostra vita e intraprendenza e iniziative e battaglie ecc. non dobbiamo mai perdere di vista il nostro destino di eternità, la vita eterna che ci attende nella Comunione con Dio, unico vero scopo della nostra vita sulla terra. 
Come ci ricordava spesso don Ferdinando anche nel suo libro "La Moneta del tempo", ricordando una frase di Sant'Agostino "il tempo che il Signore ci da su questa terra è una moneta con la quale ci dobbiamo comprare l'eternità. Bisogna usarla bene."
Buona Quaresima a tutti vicini al Grande Mistero della Passione, Morte e Risurrezione di  Gesù, nostro Redentore e nostro Amore.

Ricordo che quasi tutti i libri di don Ferdinando Rancan sono editi da "Fede & Cultura" e si possono trovare presso la libreria omonima, anche on line, o presso le varie librerie cattoliche.

martedì 5 marzo 2019

Cinque anni a sostegno della famiglia Palmaro

Sosteniamo la famiglia di Mario Palmaro
Dona anche tu il tuo contributo
in memoria di un eroe
della Fede e della difesa della Vita!

L’Associazione Caritativa San Giuseppe
versa da 5 anni un mensile per far crescere e studiare
i 4 figli di Mario Palmaro.
Un dovere di carità e di gratitudine.

Fai bonifico continuativo sul conto corrente
bancario della BCC Valpolicella Benaco
IBAN IT33V0831511701000010010691 intestato a Associazione  Caritativa San Giuseppe
con causale “Per famiglia Palmaro”

lunedì 4 marzo 2019

PELLEGRINAGGIO ALLA MADONNA DI CARAVAGGIO PER EUROPA CRISTIANA




PELLEGRINAGGIO
A CARAVAGGIO, GHIAIE DI BONATE
 e BERGAMO ALTA
Domenica 12 maggio 2019

Il prossimo 26 maggio avremo le elezioni per il Parlamento Europeo che coincidono con il 26 maggio del 1432, data dell’apparizione della Madonna in un paesino detto Caravaggio a una contadinella, Giannina, chiedendo conversione e preghiere per tutto il territorio, pena severi castighi. Andremo quindi con l’intento chiaro di pregare per queste prossime elezioni europee che coincidono con la data dell’apparizione mariana, affinchè la Madonna susciti dei politici che difendano le radici cristiane con coraggio, per la pace nel mondo, la valorizzazione della famiglia naturale, oltre al sano progresso spirituale ed economico dell’Europa.

PROGRAMMA:
Ore 7.30: Partenza da Stazione Porta Nuova, dietro chiesa del 
                 Tempio Votivo
Ore 7.45: seconda tappa al Parcheggio dell’autostrada Verona Sud.
Ore 9.45 circa arrivo al Santuario della Madonna della Fonte di
       Caravaggio.
       Santa Messa nel santuario. Visita al santuario, alla fonte, 
       Santo Rosario e tempo personale di preghiera e riflessione. 
       Possibilità di confessioni.
Ore 13.00: pranzo al vicino ristorante “Trattoria dei pellegrini”
Ore 14.30: partenza per Ghiaie di Bonate dove reciteremo un 
        Rosario nella cappella delle apparizioni e faremo la 
        consacrazione delle famiglie ai tre Cuori Immacolati di Gesù,
        Giuseppe e Maria.
Ore 16.30 circa partenza per Bergamo alta, (con funicolare) per 
        visitare i luoghi della città alta che raccolgono i monumenti 
        religiosi più insigni della città: il Duomo, S. Maria Maggiore, 
        la Cappella Colleoni e il Battistero.
Ore 19.30: Si parte da Bergamo per far ritorno a Verona verso 
        le ore 20.30/21.00.

QUOTA: € 50/pers. con pullman da 40 posti. Include: viaggio A/R con il pullman da Verona fino alle varie destinazioni, il pranzo a Caravaggio e funicolare. Tutto ciò che non è incluso, è a carico del partecipante.

Per iscriversi basta telefonare ad uno dei seguenti numeri:
Pellegrini in Cammino, Verona, cell. 351 8270479 Alessandra o
Patrizia cell. 347 3012846


martedì 26 febbraio 2019

LA RIFORMA DELLA CHIESA INIZIA DAL SEMINARIO


LA RIFORMA DELLA CHIESA INIZIA DAL SEMINARIO

È finalmente terminato il sinodo della “tachicardia”, vale a dire quello che, a motivo degli argomenti spesso scabrosi che esponevano alla gogna pubblica i sacerdoti cattolici come fosse una conquista, molti di noi lo hanno seguito con vera sofferenza e trepidazione.

Ognuno si è sentito in dovere di dire la sua. Denunciare? Fino a che punto? Ma allora l’eventuale segreto della confessione rischia di diventare pubblico? Sono cose molto delicate ma non se ne verrà fuori senza una cura che vada alla radice di tanta sporcizia, mettendo mano a una riforma del Seminario radicale perché, anche si arrivasse a riconoscere il peccato di omosessualità come fattore da combattere, non è sufficiente continuare a chiedere scusa se non si procede a una serie di riforme che investono tutto un programma di studi, di regole e di disciplina a iniziare dai primi anni del Seminario.

L’omosessualità che per la legge civile non è reato, invece per la Legge Divina, come troviamo sul catechismo della dottrina cattolica e sulla Sacra Scrittura, è un peccato gravissimo che “grida vendetta al cospetto di Dio”, perché rompe l’ordine della natura

Cinque anni a sostegno della famiglia Palmaro


Da 5 anni quanto ci manca l'amico Mario Palmaro, un vero eroe della fede e della difesa della vita! Alla sua morte, il 9 marzo 2014, ci siamo presi l'impegno morale di sostenere per 20 anni la sua famiglia, in modo che la moglie Annamaria potesse far crescere i suoi quattro figli. Finora abbiamo mantenuto l'impegno con un mensile sostitutivo dello stipendio mancante di Mario. Oggi ti chiediamo di aiutarci ancora, magari con un piccolo impegno mensile continuativo, in modo che dall'unione di molte gocce possiamo continuare quest'opera buona.
Se già non fa una donazione mensile può impostarla - per la cifra mensile che desidera  - con bonifico bancario sul conto corrente bancario della BCC Valpolicella Benaco IBAN IT58C0831511701000000230691 Bic-Swift BIC: ICRAITRR8R0 intestato a Associazione  San Giuseppe con causale “Per famiglia Palmaro”.
Per donazioni una tantum può usare preferibilmente l'Iban bancario sopra indicato, oppure Paypal alla pagina paypal.me/AssosanGiuseppe
Il sito dell'Associazione san Giuseppe a sostegno della famiglia di Mario Palmaro è www.sangiuseppeassociazione.com
(il video è stato realizzato e © don Andrea Brugnoli - Le Sentinelle del mattino che ringraziamo per avercene concesso l'uso)
https://www.andreabrugnoli.it/
http://www.sentinelledelmattino.org/it/

domenica 24 febbraio 2019

IL SINODO DELL'IPOCRISIA



IL SINODO DELL'IPOCRISIA

Come se non bastasse la grancassa mediatica delle lobby a martellare fino alla nausea sulla questione degli abusi sessuali, a tal punto da creare nell’opinione pubblica l’idea che, alla fine, si possono anche accettare come “eccezione alla regola”, anche il Vaticano, per non essere da meno, organizza un Sinodo di Vescovi da tutto il mondo il 21 febbraio sullo stesso maniacale argomento, quasi fosse un vanto per la chiesa, mentre ne è la sua vergogna resa volutamente pubblica dallo stesso Vaticano per dare a tutti la possibilità di continuare a sputare sulla chiesa cattolica. In pratica la chiesa che denigra sé stessa e si offre per essere sputacchiata dai suoi stessi amici o nemici.

E mentre per la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria da realizzare a Roma con tutti i Vescovi del mondo, condizione voluta dalla Madonna a Fatima nel 2017 per metter fine a tutti i regimi comunisti e dittatoriali sparsi nel mondo, non si sono trovati Vescovi disposti a venire a Roma, nonostante il ripetuto sollecito degli ultimi Papi defunti, sta di fatto che adesso, in vista di questo “nobile” convegno dal tema così “elevato e sublime” tutti riescono a trovare miracolosamente il tempo per riunirsi in