martedì 10 settembre 2019

LA RISPOSTA DEGLI ITALIANI. VIVA L'ITALIA LIBERA E CATTOLICA


LA RISPOSTA DEGLI ITALIANI.
 VIVA L'ITALIA LIBERA E CATTOLICA


Cari amici,

      in questo periodo storico di una gravità inaudita perchè non si tratta solo della solita questione politica, ma di una vera battaglia fra il potere delle tenebre e quello della luce, dobbiamo riflettere seriamente da che parte vogliamo stare. 
      
 Infatti la posta in gioco  è di basilare importanza perchè, al di là della questione economica, ci sono in gioco i nostri valori non negoziabili: diritto alla vita, alla vera unica famiglia, alla libertà di educazione; c'è in gioco la nostra libertà, i nostri diritti di cittadini, il diritto ad essere difesi, tutelati dallo Stato e non invasi dallo straniero al quale stanno già pensando di assegnare le nostre case confiscate, e Dio non voglia, regalando in omaggio anche mogli e

domenica 8 settembre 2019

Tutti a Roma il 5 ottobre a pregare per la Chiesa.


TUTTI A ROMA IL 5 OTTOBRE
a pregare per la Chiesa!
·         

·        by Aldo Maria Valli

·         
Cari amici di  Duc in altum, il prossimo 5 ottobre, a Roma si terrà una preghiera pubblica per la Chiesa. Gli organizzatori mi hanno fatto pervenire il testo, in diverse lingue, del manifesto che presenta l’iniziativa. Ve lo propongo volentieri.

L’appuntamento è per le 14:30 del 5 ottobre 2019
in largo Giovanni XXIII,
a pochi passi da via della Conciliazione.
***

Preghiamo per la Chiesa!
Era il venerdì santo del 2005 e l’allora cardinal Joseph Ratzinger, che di lì a pochissimo sarebbe divenuto papa, pronunciava parole inequivocabili: “Quanta sporcizia c’è nella Chiesa, e proprio anche tra coloro che, nel sacerdozio, dovrebbero appartenere completamente a lui!…”.
Divenuto papa, Benedetto XVI si recò a Fatima e l’11 maggio 2010, ai giornalisti che chiedevano lumi riguardo al

lunedì 19 agosto 2019

SINODO AMAZZONIA. UN PERICOLO PER LA CHIESA

SINODO AMAZZONIA. UN PERICOLO PER LA CHIESA
Il prossimo sinodo dell’Amazzonia si presenta di una gravità inaudita tanto che noi, come laici cattolici e desiderosi di mantenerci fedeli alla dottrina perenne della Chiesa come l’ha voluta Gesù Cristo, non possiamo assolutamente sottovalutarlo o minimizzarlo come fosse uno dei tanti congressi della chiesa dove se le devono sbrigare i preti.
       
Mi propongo con questo articolo di farvi conoscere i dettagli oscuri anzi tenebrosi di questo Sinodo il cui contenuto è racchiuso in un libro “INSTRUMENTUM LABORIS”, che è stato presentato alla stampa lo scorso

sabato 6 luglio 2019

Scandalo affidi. Chiediamo una Commissione di inchiesta


12.. SCANDALO AFFIDI. CHIEDIAMO UNA COMMISSIONE DI INCHIESTA

Brava la Meloni a organizzare una forte azione di protesta e di indignazione contro gli affidi in Emilia Romagna.
Fatti abominevoli per i quali è troppo poca la Santa INDIGNAZIONE!! Ormai ci stiamo abituando a tutto, fatti e misfatti che si dovrebbero definire diabolici per la loro intrinseca e studiata perversione. Usare i bambini per rovinare essi stessi e le loro famiglie in modo così malvagio e irreversibile allo scopo di lucrare guadagni indegni oltre che

sabato 22 giugno 2019

La Messa. Breve ma importante catechesi.


10. LA MESSA. BREVE MA IMPORTANTE CATECHESI

A conclusione del periodo liturgico forte

PREMESSA.
In questo periodo storico di gravissima decadenza generale che ha le sue radici nella crisi spirituale in cui è caduta la Chiesa cattolica, dove sacerdoti e vescovi sono diventati non più Ministri del Sacro ma del mondano, degli affari poco trasparenti, dell’ecologia, dei compromessi, addirittura incitando all’odio contro certi politici non di loro gradimento, tra il silenzio colpevole delle più alte autorità e in oltraggio agli stessi Comandamenti di Dio che dicono di non uccidere, noi fedeli laici cattolici che crediamo e amiamo Gesù Cristo nostro Signore e Salvatore, dobbiamo cercare di non cadere nello sconforto o peggio ancora nella depressione o disperazione spirituale di chi si sente sconfitto e abbandonato dallo stesso Dio, e rimane lì come intontito nell’attesa di qualche evento straordinario.
Noi laici cattolici abbiamo il dovere, sull’esempio dei martiri pronti a dare la vita pur di non rinnegare Gesù Cristo, di aumentare la nostra fede con atti di fiducia nella onnipotenza di questo nostro Signore per ora “silente”, che sta mettendo alla prova la nostra fedeltà attraverso l’oscurità spirituale, attingendo la nostra formazione culturale e spirituale alle fonti limpide e sicure della vera dottrina cattolica perenne, che è l’unica che può soddisfare la nostra sete di verità e di eternità. In particolare vogliamo puntare sul dono per eccellenza mai abbastanza conosciuto e compreso che è la santa Messa, unico vero rimedio efficace contro tutti gli attacchi del demonio.

Pertanto vogliamo offrire con questa breve catechesi, la consapevolezza di quale gioiello inestimabile rappresenti la SANTA MESSA PER IL CRISTIANO, rimandando i lettori ad approfondimenti ben più autorevoli quali ad esempio il “Catechismo della chiesa cattolica” e gli scritti dei nostri due ultimi grandi Papi, San Giovanni Paolo II, con l’Enciclica “Ecclesia de Eucharistia”, e del vivente Papa martire Benedetto XVI con l’esortazione “Sacramentum caritatis” del 2007. Sono veri ricostituenti spirituali, veri fari di luce nella notte, anche se vengono ignorati da chi sventola solo proposte ecologiche come unico rimedio ai mali dell’umanità, la quale sta pagando il suo rifiuto di Dio Padre per essersi inginocchiata davanti agli idoli. Siamo tuttavia certi che il piccolo gregge fedele a Gesù Cristo e alla Chiesa da Lui fondata, può sempre attingere la sua linfa vitale oltre che dai

venerdì 7 giugno 2019



https://youtu.be/qvwlwaEQsX4



Cari amici,

     a conferma della veridicità di quanto affermato con mia lettera precedente sulla gravità della situazione politica italiana, invio questo video di Francesco Amodeo che parla proprio della figura di Mario Draghi e del suo operato contro gli interessi dell'Italia.

                 Si sta avvicinando la festa della Pentecoste e pertanto chiediamo luce allo Spirito Santo perchè illumini le menti e i cuori di chi ci governa sia dal punto di vista civile che religioso,  perchè ricerchino il vero Bene da offrire alle persone, quello materiale-economico per lo Stato, e quello morale-soprannaturale per i ministri consacrati.

                 Sta di fatto che il momento è veramente drammatico, però la preghiera intensa comunitaria, tutta protesa al raggiungimento di un unico fine, che sia il bene delle persone, materiale per il corpo e spirituale per l'anima, non va mai perduta.  Anzi, se è costante e intesa, raggiunge il suo obiettivo meglio di quanto possiamo immaginare.   Coraggio.

                                                                 Patrizia