Libri Fede & Cultura scontati del 40%

giovedì 5 novembre 2015

Chi tocca il papa muore

Se l’opinione pubblica è rimasta scandalizzata a motivo delle persone all’interno del Vaticano che sembra abbiano “trafugato” documenti riservati con danno per l’immagine di Papa Bergoglio e dei suoi collaboratori, quanto più non dovremmo sentirci scandalizzati noi cattolici davanti al progressivo picconamento della Chiesa da parte dello stesso Bergoglio? Il quale, da quando è salito al soglio pontificio non ha fatto altro che “trafugare” la vera dottrina, cioè Gesù
Cristo e la Sua Parola, consegnandola nelle mani dei nemici della Chiesa, vedi Scalfari e Repubblica, perché la frantumassero e la calpestassero a forza di menzogne mai smentite da Bergoglio, anzi spesso confermate dalla sala stampa vaticana.
Fino al punto da arrivare a indire nientemeno che un Sinodo, alla stregua dei peggiori parlamenti umani, per dare ufficialmente l’ultimo colpo di grazia alla famiglia, all’uomo come figlio di Dio, e quel che è peggio, a nostro Signore Gesù Cristo rinnegando la sua Dottrina sul Matrimonio e il suo preciso “Mandato Petrino” per decentralizzare ogni governo nelle mani di Vescovi burocrati, codardi, improvvidi e impauriti. 

Senza fedeltà alla dottrina, che è lo stesso Gesù che si manifesta chiedendo un modo di vivere concreto e vincolante, è impossibile vivere la giustizia, la castità e qualunque altra virtù, è impossibile essere cristiani. Eppure tutti i Cardinali a cercare di mediare, di dialogare, due passi avanti e tre indietro, per evitare lo scontro diretto con Papa Bergoglio e rimanere ben rannicchiati dentro le macerie di questa nostra povera Chiesa che non è più quella di Gesù Cristo. A che serve un Papa che non rappresenta più Gesù Cristo? Eppure quasi tutti lì ad acclamarlo come il grande riformatore della Chiesa, l’incompreso, l’eroe, la povera vittima dei falchi ecc.

La verità è che tutti hanno paura di Bergoglio. Non lo amano, lo temono!  Infatti si può sparare a zero contro tutti, perfino contro gli innocenti, dentro o fuori la Chiesa, si possono criticare e biasimare tutti i cardinali del Sinodo, tutto il Magistero della Chiesa passato e presente, Papi santi compresi, si può travisare il Vangelo, profanare Gesù nell’Eucaristia ricevendolo in peccato mortale mentre ci si dichiara orgogliosamente cattolici,… tutto si può accettare e fare in questa Chiesa Bergogliana dell’anarchia e dell’eresia, però una sola cosa non si può assolutamente fare: criticare Papa Bergoglio.  Chi tocca il Papa muore!   Almeno finchè nostro Signore Gesù Cristo non penserà di fare chiarezza con le buone o con le cattive. 

Con i tempi che corrono, meglio fare l’umile prete sacrestano che avere onori in Vaticano!

5 commenti:

  1. Non riesco proprio a capire questa acredine verso Papa Bergoglio da parte di chi si dichiara appartenente alla chiesa cattolica.una volta erano i mangiapreti a parlare così ora è chi si ritiene perfetto e gli da fastidio che si tenda una mano ai lontani.sembra di sentire il figlio maggiore della parabola del figliol prodigo.von la differenza che lui non si dice sia andato in giro a parlar male di suo padre travisando apposta ogni cosa che dice e fa!

    RispondiElimina
  2. Hai occhi per vedere e non vedi, orecchi per sentire e non senti.

    RispondiElimina
  3. Anonimo, hai occhi per vedere e non vedi, orecchi per sentire e non senti.

    RispondiElimina
  4. Qui stiamo proprio delirando...addirittura siamo arrivati alle minacce mafiose (che se non fosse per la comicità caricaturale di chi le pronuncia andrebbero segnalate nelle opportune sedi!). "Almeno finché nostro Signore Gesù Cristo non penserà di fare chiarezza con le buone o con le cattive" Che significa con le cattive?? Lei conosce la bestemmia contro lo Spirito Santo? L'unico peccato che non verrà perdonato? Ecco lei lo ha appena commesso. Chi afferma che dal sommo bene possa derivare qualcosa di cattivo (come lei fa) pecca contro lo Spirito Santo. Una persona così informata sul catechismo dovrebbe saperlo. Questi deliri fanno veramente ridere. C'è un posto a Londra dove tutti gli strambi ogni domenica vanno a fare i loro discorsi strampalati. Si chiama Hide Park Corner, le consiglio di trasferirsi là vicino (insieme alla persona che gestisce questo inutile sito).

    RispondiElimina
  5. Assolutamente d'accordo con il blog. E aggiungo : la censura bergogliana è arrivata ormai a livelli da gestapo. Esistono gruppi su facebook nei quali è assolutamente vietato criticare bergoglio. Ricorrono addirittura alle mincacce , accusando di ingiuria, diffamazione e aizzando gli appartenenti al gruppo a dare contro al " criticante". Questi gruppi hanno lo scopo primario di raccogliere e tracciare i fedeli al fine di censurare ogni critica al papa. In questi gruppi l'admin censurante è appoggiato da un troll interno al gruppo che agisce da provocatore , una volta individuato il criticante da eliminare. Il messaggio che viene promosso è l'intoccabilità del papa , facendo leva sul sentimento di devozione del fedele che viene colpevolizzato di essere lui o lei anticristiani in quanto criticante del papa stesso. Questo evidenzia quanto sia potente bergoglio e di quali appoggi goda dai poteri occulti. E' evidentemente un insider che ha il compito di invertire la Chiesa e di perseguitare l'opposizione.

    RispondiElimina